10 dicembre 2018

Italia: nuovo appello dei missionari contro legge permissiva sul commercio armi

image_pdfimage_print

Con un appello ai senatori italiani scendono di nuovo in campo i missionari e le missionarie di diversi Istituti (Consolata, Comboniani, Saveriani, Pontificio Istituto Missioni Estere) in vista delle modifiche alla legge che regola il commercio delle armi.
Il dibattito parlamentare dovrebbe iniziare martedì prossimo e i religiosi sottolineano che l attuale legge è un deterrente alla proliferazione dei mercanti d armi, e soprattutto rende possibile perseguirli quando appartengono a gruppi criminali . È proprio grazie a questa legge che il nostro Paese si colloca in una delle posizioni più avanzate a livello europeo sul versante della trasparenza, dei controlli e della prevenzione dei conflitti .
Se la legge sarà modificata scrivono i missionari gioiranno le già tanto ricche industrie che costruiscono armi e i ricchi mercanti d armi, specialmente i criminali senza scrupoli. Soffriranno, moriranno, si impoveriranno migliaia di persone nel Sud del Mondo, quelle stesse persone che l Italia attraverso la cooperazione vorrebbe aiutare.
Come testimoni di tanta sofferenza noi missionari e missionarie chiediamo a voi Onorevoli Senatori e Senatrici di non modificare la legge 185/90 come propone il disegno di legge 1547. Questo renderebbe il commercio delle armi senza regole, scrupoli e misure .

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *