Alessandro Santoro in esilio, a Romena.

image_pdfimage_print
La Pieve di Romena,    in Casentino
La Pieve di Romena, in Casentino

Alla fine il vescovo Giuseppe Betori ha deciso dove esiliare Alessandro Santoro, privato lunedì 26 ottobre della vicinanza della Comunità delle Piagge. L’esilio, nelle intenzioni del vescovo durerà fino al ravvedimento di Santoro, sarà presso la Fraternità di Romena, nel Casentino (è appena dopo la Consuma, arrivando da Firenze).

Info sulla Fraternità: www.romena.it

0 Comments

  1. stefano de martin

    auguro a alessandro di vivere questo periodo nella massima serenità e che non si “ravveda”, come chiede il vescovo. conoscendo un po’ romena mi prefiguro un incontro di grande ricchezza/intensità e tutto sull’operativo (a dispetto di quanto si aspetta il vescovo).
    se la chiesa fosse ispirata ai principi della democrazia anche per questo ci sarebbe da chiedere le dimissioni di betori, incapace di comprendere e gestire una situazione troppo vivace e produttiva sul piano spirituale e sociale

    Reply
  2. enrico mazzeschi

    caro ale ti voglio un gran bene.
    ti auguro la pace di gesù, la sua pace nel tuo cuore….. e nella sua chiesa.
    ho pregato e pregherò il nostro Dio per la tua vita
    ti abbraccio con amicizia

    Reply
  3. PAOLA CURZI

    Ciao Ale,
    ovunque tu sarai i cuori di questa comunità saranno sempre uniti al tuo da quel filo d’amore e di speranza che ci hai donato ogni giorno della tua vita e la cui tela nessun provvedimento umano potrà mai lacerare.
    Averti conosciuto è e sarà sempre uno dei privilegi più grandi che Dio ci ha mandato. A presto, Ale, Uomo puro contaminato solo dalle leggi del Signore.

    Reply
  4. Giancarlo Zani

    Eravamo ,io e mia moglie, Venerdì all’Odeon e quando don Santoro è riuscito a parlare abbiamo sentito tanto dolore e solidarietà verso un sacerdote che si sente così unito alla sua comunità.
    Certo se la “Chiesa” non riesce a comprendere dove c’è il calore dell’amore verso gli uomini, e dove si vive veramente il Vangelo è una struttura profondamente malata,

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *