24 settembre 2018

Il metodo di Galileo

image_pdfimage_print

Momenti difficili per i metalmeccanici. Alla Piaggio come alla Fiat sono in molti a rischiare il posto di lavoro. Nella Casa di Pontedera finora è stata usata la cassa integrazione come soluzione momentanea alla sensibile flessione registrata dal mercato degli scooter. Ma l’azienda non sembra in grado di fronteggiare la crisi generalizzata che ha colpito il mercato delle due ruote. Per il momento, la dirigenza evita di pronunciarsi sugli investimenti che intende fare per superare la fase attuale. Ovviamente i sindacati prevedono conseguenze negative per l’occupazione, invece, ha espresso la volontà di dismettere l’impegno dal settore dell’auto in Toscana, cosa che, com’è facile intuire, preannuncia ulteriori ripercussioni occupazionali. Alla Galileo, invece, la Fiom ha adottato una sorta di ‘democrazia partecipativa’ dei lavoratori per stilare una piattaforma unitaria, alla cui base restano: una richiesta salariale finalizzata alla difesa del potere d’acquisto e la lotta alla precarizz0azione dei diritti. Un buon metodo per fronteggiare uniti il prossimo ‘autunno caldo’?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *