IL LIBRO: 11 settembre, le ragioni di chi?

image_pdfimage_print

«Non c’è nessuna giustificazione possibile a crimini come quello dell’11 settembre, ma possiamo considerare gli Stati Uniti vittima innocente solo se prendiamo la strada più comoda, e ignoriamo completamente le loro azioni pregresse e quelle dei loro alleati.». Chomsky, intellettuale americano fra i più ascoltati nel mondo, propone una visione complessa dei rapporti tra America, Europa e Oriente, ricordandoci eventi del passato recente di cui avevamo perso la memoria: da Kabul 1979 a Beirut 1985, da Baghdad 1991 ad Al Shifa in Sudan nel 1998; dalla tragedia del popolo kurdo all’attacco statunitense al Nicaragua. Gli Stati Uniti sono davvero i nemici del terrorismo?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *