IL LIBRO – Libertà a pedali

image_pdfimage_print

‘Il traffico è la metafora bellica per eccellenza’: Zenone Sovilla parte da quest’affermazione per spiegare il suo bel saggio che reca come sottotitolo “Pedalare per la libertà”. Sovilla sostiene che la dittatura del mercato sta dettando le leggi anche in fatto di mobilità, occultando i costi sociali e ambientali provocati da un sistema di trasporti che non ammette alternative, pur continuando a provocare morte e distruzione.
Molto istruttivi i raffronti con le migliori esperienze di mobilità dolce nel Nord Europa e in altri paesi extra europei, con cui si dimostra come sia possibile riconquistare gli spazi pubblici sottratti dalla privatizzazione della mobilità. Insomma, la bicicletta come strumento di liberazione e di riconquista di una dimensione sociale e comunitaria.
Merita attenzione anche il sito www.bicicrazia.it. (l.g.)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *