I dipendenti del Cesvot a sostegno del centro sociale delle Piagge

image_pdfimage_print

È stata sottoscritta da 23 dipendenti del Centro Servizi Volontariato Toscana una raccolta fondi per contribuire al ripristino del Centro Sociale della Piagge devastato da un raid vandalico.

afferma una nota diramata via mail. «Si tratta di un’iniziativa privata che non solo vuole dare un contributo per i danni arrecati dal raid vandalico che ha distrutto il Centro ma vuole essere anche un piccolo gesto di solidarietà a favore dell’importante attività svolta dal Centro Sociale Il Pozzo e dalla comunità a favore di chi abita il quartiere ma anche dell’integrazione degli immigrati e dello sviluppo dello scambio culturale. Un gesto carico di solidarietà da parte di 23 lavoratori del Cesvot – conclude la nota – che sono riusciti a raccogliere 460 euro da devolvere a don Alessandro affinché il Centro possa continuare le proprie attività».

0 Comments

  1. mauro rubichi

    Mi rallegro e mi complimento con i 23 dipendenti del Cesvot Toscana per la loro solidarietà concreta per sostenere le attività del Centro Sopciale Le Piagge. E’ un gesto importante in questo momento particolare in cui il centro ha subito un vile attcco di stampo fascista per indebolire tutte le meravigliose attività che diariamente stanno svolgendo a favore degli abitanti del loro quartiere di periferia. Mi fa ancora più piacere perché anch’io rappresento una Associazione di Volontariato (Ass. Italia Nicaragua) e faccio parte del Cesvot Toscano ed ho voluto esprimere la nostra solidarietà direttamente con la mia presenza sabato e domenica alle Piagge partecipando alle loro attività da cui ho imparato molto. Mauro Rubichi.

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *