Guardati dagli "amici"… attenzione ai furbetti di Facebook

Svegliarsi una mattina e scoprire che uno dei tuoi amici ha cambiato faccia e opinione: non sarebbe sgradevole? è quello che è successo a noi, che siamo presenti su Facebook come Altracittà Le Piagge, e che un paio di giorni fa siamo stati rimbrottati da un lettore attento perché eravamo “amici” di “Sostieni Firenze Rizzati”.

Che roba è, dirà qualcuno? “Firenze rizzati” è un’associazione che fa capo al “G” – vedi polemiche dei mesi scorsi – e che si pone la missione di “Amare Firenze, salvaguardare il suo decoro, valorizzare il patrimonio storico, tradizionale, artistico e culturale della più bella città del mondo. Contro ogni degrado.” Obiettivo lodevole e condivisibile, se non fosse che nel “degrado” l’associazione in questione accomuna nello stesso calderone i cassonetti pieni e i “mendicanti deformi”, le buche per terra e le “zingare brutte e grasse”, le scritte sui muri e i senzatetto. Con toni e contenuti che è generoso definire superficiali e grossolani.

Ma quindi, come è potuto succedere che abbiamo accettato la loro richiesta di amicizia? Semplice: non si chiamavano così! Il profilo che ora ha nome “Sostieni Firenze Rizzati” era quello di Videofirenze, emittente locale a cui non avevamo motivo di negare l’amicizia.
Si legge ora sulla bacheca dei nostri ex amici – ovviamente, li abbiamo rimossi: “Ci è giunto all’orecchio che qualcuno non avrebbe gradito il nuovo nome di questo profilo. Ma dal momento che l’esperienza di VideoFirenze.tv è finita per lasciar spazio ad altre e più stimolanti avventure, ci è sembrato giusto utilizzare questo spazio per qualcosa di molto simile al suo carattere iniziale. Da VideoFirenze a FIRENZE RIZZATI!!!: un’evoluzione. Chi non è d’accordo può andarsene. C’è libertà.”

Complimenti per la correttezza, cari antidegrado! Prima vi presentate con una faccia, e con quella vi fate un sacco di amici, e poi la cambiate di brutto senza avvisare? Se non è degrado questo… ha tutta l’aria del classico “pacco”: vedi lo stereo e ti ritrovi i mattoni.
Certo, così facendo si possono vantare tutti d’un botto migliaia di amici… ma quanti di questi sanno di esserlo? A giudicare dai nomi in lista, in diversi avrebbero una sorpresa… Controllate, gente, controllate.