G8 2001, condanne pesanti per 24 manifestanti

image_pdfimage_print

Il tribunale di Genova ha emesso il 14 dicembre la sentenza di primo grado nel processo contro 25 manifestanti accusati di devastazione e saccheggio per i fatti del G8 di Genova nel luglio del 2001. 102 anni complessivi di carcere per 24 manifestanti invece dei 225 richiesti dai pubblici ministeri Anna Canepa e Andrea Canciani. «Una sentenza pesante e sproporzionata ai fatti», secondo Lorenzo Guadagnucci, fondatore del Comitato verità e giustizia oltre che collaboratore dell’Altracittà. «È sbagliato applicare il reato di devastazione e saccheggio – prosegue Guadagnucci. Il fatto che per alcuni imputati questo reato sia stato derubricato mostra che il lavoro fatto dagli avvocati, dai comitati, dalla manifestazione del 17 novembre, è stato utile. Senza, le sentenze sarebbero state ancora più pesanti.»

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *