19 novembre 2018

G8 di Genova, arrestati i super-poliziotti Mortola, Luperi e Gratteri per i fatti della Diaz

image_pdfimage_print

dopo aver assistito al massacro decine di manifestanti inermi, introdussero nella struttura le false prove per giustificare le inaudite violenze.

Il primo, ex capo della Digos genovese poi divenuto questore vicario di Torino, deve scontare otto mesi di domiciliari nella propria abitazione. Luperi, dirigente dell’Ucigos (Ufficio centrale per le investigazioni generali e per le operazioni speciali) nelle giornate della guerriglia, quindi capo-analista dei servizi segreti e attualmente in pensione, deve scontare un anno residuo di una condanna a 4 di reclusione.

Il 30 dicembre a finire nella rete della giustizia era stato Francesco Gratteri, ex capo dello Sco condannato definitivamente dalla Cassazione per i fatti del G8 di Genova che trascorrerà l’anno di pena che gli rimane da scontare agli arresti domiciliari grazie alla legge “svuotacarceri” dell’ex Ministro dela Giustizia Severino.

Tratto da Fanpage.it

0 Comments

  1. Pietro Ranieri

    ma stiamo scherzando…???? questa gente deve scontare la pena in carcere, non a casa…!!!! hanno massacrato delle persone inermi, innocenti…vanno mandati in galera…!!!!

    Reply
  2. Felice

    Una cosa e sicura……se quel signore si trovava dentro la scuola……sicuramente non era un signore……..

    Reply
  3. Giuseppe Laren

    Piu' che il carcere proporrei l'espulsione dall'Italia, anche per altri reati. Sarebbe gia' una bella punizione. Cacciamo i politici corrotti, gli evasori, i delinquenti e i violenti. E facciamo rientrare i giovani ricercatori, i lavoratori costretti ad emigrare e gli stranieri onesti che hanno voglia di lavorare. Buon anno a tutti!

    Reply
  4. La Moni

    Complimenti! La legge è sempre uguale per tutti in Italia: avete commesso un massacro e vi fate le "ferie" a casa qualche mese. Merde!

    Reply
  5. Roberto Mennini

    Vergognoso, dopo 13 anni si fa beneficiare di tutte le leggi di sconto pena a criminali palesemente riconosciuti colpevoli….
    Sicuramente un altro fatto di malagiustizia di cui dobbiamo vergognarci col mondo intero!!!
    Questi andrebbero condannati alla stregua dei criminali nazisti e fascisti del dopoguerra, e anche lì noi Italiani abbiamo fatto ridere il mondo

    Reply
  6. Andrea Cavalli

    Perchè "superpoliziotti"? Un superpoliziotto è uno che fa in tutta onestà il suo mestiere. Questi al massimo sono superdelinquenti.

    Reply
  7. Dario Pennellone

    vorrei sapere come mai ci sono attentati sparano a tutti spaccano vetri ne per le strade come mai a montecitorio quando ci sono tutti non lo fanno mai ? e come mai quellimbecille a sparato sui carabinieri? tutto questo non ve lo siete domantato?lultimo a roma davanti a montecitorio

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *