26 settembre 2018

Firenze, una statua per ricordare Mor e Modou

image_pdfimage_print
i due senegalesi uccisi lo scorso 13 dicembre a Firenze dalla follia omicida di Salvatore Casseri. Verrà realizzata in piazza Dalmazia, luogo della strage. Sarà un monumento simbolo contro ogni forma di discriminazione razziale e xenofoba. Il progetto, che ha avuto già il via libera della commissione Cultura, ha da oggi anche l’ok unanime della commissione Pace, che insieme alla comunità senegalese ha apportato alcuni importanti emendamenti al testo originario. La nuova mozione invita il sindaco a predisporre entro 60 giorni un bando di concorso di idee rivolto agli studenti delle scuole fiorentine. E’ stata proprio la comunità senegalese (in commissione erano presenti sia il rappresentante della comunità senegalese Hassan Kebe che l’imam Elzir Izzedin) a volere il coinvolgimento delle scuole in un percorso educativo contro il razzismo e la xenofobia. In base alla mozione sono previste anche visite nelle scuole nel luogo in cui verrà collocata la statua.

“La commissione – ha detto la presidente Susanna Agostini (Pd) – ha condiviso la volontà espressa da Hassan Kebe e dall’iman Izzedin di proseguire insieme un percorso di formazione ed informazione rivolto a studenti e adulti per far crescere il rispetto della bellezza delle differenze delle diverse culture e religioni. Proseguiremo il nostro impegno politico istituzionale con l’auspicio di mantenere l’unanimità conquistata questa mattina”.  La mozione che ricorda l’orribile strage razzista avvenuta il 13 dicembre nei mercati in piazza Dalmazia e a San Lorenzo, sottolinea la ‘volontà di onorare i morti e di lasciare una testimonianza tangibile che rimanga a monito anche per le generazioni future del dolore e della pietà verso le vite prematuramente e ingiustamente stroncate dalla violenza omicida”.

da Redattore Sociale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *