20 settembre 2018

Dopo il raid alle Piagge, nasce la Campagna antifascista verso il 25 aprile

image_pdfimage_print

antifascista_300x100Tante iniziative antifasciste da realizzare fino al 25 aprile in tutta Firenze. E’ questa la decisione presa dall’assemblea antifascista che si autoconvocata alle Piagge per esprimere solidarietà alla Comunità che ha sede presso il centro sociale Il Pozzo, dopo l’intrusione fascista della scorsa settimana che ha danneggiato i locali e che è stata firmata con un manganello con sopra scritto ‘Dux Mussolini’.

assemblea-antifascista
Un momento dell'assemblea antifascista

Le circa 150 persone intervenute all’assemblea (dalla chiesa evangelica valdese al coordinamento antimafia, dai centri sociali Cpa e nEXt-Emerson ai ‘finanzieri etici’ di Mag Firenze, dagli umanisti ai nonviolenti, dal Movimento lotta per la casa ai partiti della sinistra e alla lista Per Unaltracittà) si sono trovate alle Piagge per andare oltre la solidarietà, per costruire insieme in città una serie di iniziative antifasciste da qui al 25 aprile, data storica quanto mai attuale, che segna la Liberazione dal nazifascismo.

Hanno deciso di farlo insieme, perché l’antifascismo è un valore supremo per tutti coloro che, impegnati in esperienze analoghe, negli anni hanno conosciuto e apprezzato chi alle Piagge, giorno dopo giorno, ha messo in pratica quei principi sanciti dalla Costituzione nata dalla Resistenza. Insegnare l’italiano agli stranieri, sperimentare nuove forme di credito, vendere prodotti che non sfruttano i lavoratori, impegnarsi per una città più giusta e solidale non vuol dire altro che mettere in pratica la nostra carta costituzionale. Non è un caso che l’invito dell’assemblea piaggese sia quello di non lasciarsi prendere dal folle clima di intolleranza sociale, politica, razziale che avvolge tutto il nostro paese.

N.B. Tutte le realtà interessate a condividere le loro iniziative antifasciste all’interno di quanto delineato dall’assemblea antifascista fiorentina possono segnalarle commentando questo articolo.

0 Comments

  1. Comunità delle Piagge

    Domenica 29 marzo 2009

    NUCLEARE CIVILE E NUCLEARE MILITARE: I FRATELLI GEMELLI

    Dopo il patto Berlusconi-Sarkozy, dopo l’inaugurazione della centrale nucleare iraniana, dopo le offerte di Obama alla Russia (no allo scudo antimissile in Europa se non rifornite l’Iran di tecnologia nucleare, si ad una nuova limitazione delle testate “strategiche”)

    Incontro dibattito sulla base della presentazione
    del libro “LA GUERRA NUCLEARE SPIEGATA A GRETA”, EMI .

    Domenica 29 marzo 2009

    Dalle ore 17.30 alle 21.00 presso Centro Sociale Il Pozzo- Via Lombardia 1/p 50145 Firenze tel.055-373737 (vicino la Stazione ferroviaria delle Piagge)

    Relatori: Alfonso Navarra, autore del libro, giornalista; Angelo Baracca, docente di Fisica dell’Università di Firenze; Mario Agostinelli, del Contratto Mondiale Energia; Massimo Aliprandini della LOC; Angelo Azzalini, del Gruppo Presenza Longare (Vicenza); Alberto L’Abate (della Fucina della Nonviolenza).

    Introduce: Alessandro Santoro, della Comunità di base delle Piagge

    Si proiettatano un documentario della LOC sul pericolo atomico, ed un video sul sito Pluto di Vicenza (che ospitava le atomiche tattiche ai tempi della guerra fredda, e le custodisce forse ancora oggi).

    E’ esposta una mostra su Hiroshima curata dalla “Fucina della Nonviolenza” di Firenze.

    Viene illustrata la nuova campagna di “obiezione antinucleare”: “IL NUCLEARE NON LO PAGHIAMO”: disdire i contratti con ENEL o altri nuclearisti; scegliere, per rifornirsi di elettricità, i distributori da fonti rinnovabili; oppure attrezzare sè stessi per diventare il proprio fornitore di energia pulita.

    L’incontro conclude la 28° assemblea delle obiettrici e degli obiettori alle spese militari (inizio sabato 28 marzo, sempre presso la Comunità delle Piagge).

    Reply
  2. Fabrizio Tinti

    Salve a tutti
    Ho partecipato l’altra sera all’assamblea in oggetto ed ho apprezzato particolarmente la proposta di Massimo Parrini relativa ad un trekking urbano, magari notturno, nel quartiere arrivando fino all’Arno. Questo potrebbe essere preceduto da una serataa didattica per spiegare che cosa andremo a scoprire. Sono disponibile a collaborare all’iniziativa. Preciso che anche la proposta di una festa lungo il tratto di via Lombardia prospicente al Centro Sociale è molto bella, ma l’inziativa del trekking la sento più vicina al mio spirito. Comunque da qui la 25 AAprile più iniziative ci sono è meglio è
    Un abbraccio
    Fabrizio

    Reply
  3. Grazia

    L’idea di creare un calendario comune delle varie iniziative delle varie realtà presenti all’assemblea è importante. Vi chiedo conferma, così come era stato detto da Cristiano Lucchi (purtroppo non sono potuta rimanere fino alla fine), se c’è chi si occupa di registrare le varie iniziative in modo da non sovrapporre le date e rendere la partecipazione possibile a tutti, senza ostacolarci a vicenda e al contrario potenziare reciprocamente tutte le iniziative da qui al 25 aprile.
    In questo caso vi chiederei di prendere nota della data 15 aprile: alle ore 20.30 presso la sede dei Verdi, via Pisana 82/r faremo un’assemble aperta naturalmente dedicata al tema dell’antifascismo (provvisorio “vecchi e nuovi fascismi”). Non appena avremo definito meglio ve lo comunicherò.
    Saluti a tutti
    Grazia – Verdi Firenze

    Reply
  4. gianfranco tomassini

    Ciao, a me piace l’dea di una manifestazione plurale alle Piagge a strada chiusa.
    Comunico l’adesione alla campagna dell’Associazione Sinistra per la Costituzione

    Reply
  5. Lorenzo Bolomini

    Tutta la mia sentitissima solidarietà al Centro Sociale. Lorenzo Bolomini, cardiologo ospedaliero (Legnago,VR) e di Emergency

    Reply
  6. GASFiorentini

    SOLIDARIETA’ ALLA COMUNITA’ DELLE PIAGGE DA
    PARTE DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI DI FIRENZE E DINTORNI

    SOLIDARIETA’ ALLA COMUNITA’ DI BASE DELLE PIAGGE
    Noi donne e uomini del Gruppo di Acquisto Solidale di Barberino di Mugello esprimiamo la nostra più forte e convinta solidarietà alle compagne e ai compagni di strada della Comunità di Base delle Piagge.
    La vile aggressione al Centro Sociale Il Pozzo rappresenta un attacco diretto ad una realtà impegnata nella costruzione di percorsi di socialità, di critica ai modelli di consumo, di sperimentazione di processi di cittadinanza attiva e solidale.
    La Comunità di Base delle Piagge propone, con gesti e pratiche creative, solidali e responsabili, un lavoro quotidiano a contatto con la comunità ed il territorio. Questo intreccio creativo di sogno e di realtà quotidiana, questa coerenza tra valori ideali e comportamenti sociali è per noi un riferimento importante: colpendo il Centro Sociale Il Pozzo si vuole mandare un messaggio di violenza e prevaricazione anche ad ognuno di noi.
    Esprimiamo quindi la nostra volontà di rispondere a questo odio distruttivo con un rinnovato impegno a costruire nel nostro quotidiano percorsi e pratiche di solidarietà, di rispetto del territorio, di attenzione ai bisogni sociali.
    Raccogliamo l’invito ad intrecciare i fili dei nostri sogni e faremo sentire la nostra vicinanza, morale e materiale, a chi come Voi rappresenta uno stimolo ed un riferimento nella proposta di inedite modalità di vita ed espressione sociale.
    GAS Barberino di Mugello

    QUANTO SI è VERIFICATO ALLE PIAGGE è UN EVENTO ASSAI GRAVE… SIAMO
    D’ACCORDO AD ESPRIMERE SOLIDARIETà E A PARTECIPARE ALLE INIZIATIVE
    CHE VENGONO E VERRANNO FATTE! LE PIAGGE E DON SANTORO HANNO BISOGNO dELL’AIUTO DI TUTTI!
    Betty GASMUGELLO BARBERINO DI MUGELLO

    L’associazione Tatawelo esprime solidarietà alla Comunità Le Piagge (Firenze) per il grave atto di vandalismo subito lo scorso giovedì 19 marzo. Il prossimo sabato 28 marzo l’associazione Tatawelo parteciperà al mercatino delle Piagge con la caffetteria e devolverà alla Comunità il ricavato. (home page sito associazione Tatawelo). 23/3/09

    Il GASFrediano si unisce agli altri GAS fiorentini per esprimere la
    massima solidarietà al centro sociale de Le Piagge in merito agli avvenimenti di giovedì notte. Massimo Bani 23/3/09

    Il GASantAndreaSolidale ….. c’è ….. ora e sempre …..,
    Stasera alla riunione intergas Q2 metterei all’ODG l’argomento “aggressione alle Piagge” Pierluigi Nerbini 24/3

    Mi dispiace tantissimo per quello che è accaduto alle Piagge,
    Gloria Guasti Gastronauti

    Cari/e tutti/e,
    la Comunità delle Piagge tutta vi ringrazia per i tanti messaggi di solidarietà e di sostegno dopo quello che è successo giovedì notte.
    Molti di voi ci chiedono cosa poter fare tutti insieme per contrastare questa deriva. Vi proponiamo, se siete d’accordo, di trovarci qui alle Piagge, al Centro sociale Il Pozzo, mercoledì sera alle 19.
    Discuteremo insieme quali iniziative e attività organizzare in città nei prossimi giorni. La Comunità delle Piagge

    Scusate, vista l’importanza vorrei dare il mio piccolo contributo su questa cosa: Mi sembra che questa aggressione ‘firmata’ sia il preludio di una dichiarazione di intenti da parte delle forze conservatrici e fasciste tuttora molto presenti nel nostro paese. Il
    fatto che abbiano colpito un centro ‘etico e solidale’ significa che hanno compreso l’importanza, la forza e la potenza di tali realtà cittadine che anche se povere, bistrattate e poco considerate dalle istituzioni stanno facendo un lavoro veramente importante, rivoluzionario, mi sentirei di dire un po’ come noi dei GAS.
    La nostra infatti è una rivoluzione che parte dal basso, dal quotidiano, dall’essere solidali tra di noi e con chi viene in contatto con noi.
    Non ci sono etichette, non c’è l’ideologia ma ci sono le IDEE, idee di base idee forti, idee nuove. C’è la solidarietà non solo con chi la pensa come te ma con tutti gli esseri umani e con tutto l’ambiente che ci circonda, c’è la voglia di non chiedere ma di dare,
    c’à la voglia di prendersi cura, di fare e di prendersi le proprie responsabilità, c’è la voglia di considerare l’umanità come la più grande e bella espressione di questo pianeta e che si deve armonizzare con tutte creature che lo abitano.
    C’è la voglia di crearci un futuro migliore, o perlomeno un futuro degno.
    Queste aggressioni saranno forse l’inizio di una nuova era non lo so, spero di no però adesso sappiamo che chi ha sempre remato contro
    continuerà a farlo e sappiamo anche che noi non possiamo e non dobbiamo vederlo come un nemico ma come una prova, la resistenza alla novità ha sempre attratto questo tipo di persone che disperate credono di fare atti eroici sventolando vessilli vecchi di 60 anni. E quindi rialzarci e continuare, indifferenti, come se niente fosse senza fare le vittime le vere vittime infatti sono le povere persone che hanno commesso questi atti ‘eroici’.
    Grazie per l’attenzione.
    Massimo Liverani Gas Bio C’è 24/3

    Anche GasBà (Firenze Statuto – Puccini) esprime il suo sostegno alla Comunità delle Piagge. Julia Lomuto 24/3 /09

    Anche il Gas Sesto aderisce.
    Penso di poter manifestare il pensiero di tutti i partecipanti al nostro gas, Dina 24/3

    Il Gas di Ponte a Mensola è solidale con la comunità delle Piagge.
    Attacchi violenti e insensati come quello della settimana scorsa ci fanno inorridire, ma ci spingono a continuare ancora più convinti sulla strada che, tutti insieme, stiamo percorrendo. La strada della solidarietà, della vicinanza, dell’amicizia, dell’apertura e dell’accoglienza.
    Aderiamo con convinzione a qualunque manifestazione di appoggio e di solidarietà che i gas fiorentini vorranno prendere. Alberto 24/3

    Anche il Gas Sangervasio si associa .24/3

    Anche il Gas di Vaglia sostiene la comunità delle Piagge Anna Vallaro 24/3

    Anche il Barbagiac esprime il suo sostegno alla Comunità delle Piagge.
    Arianna Pieri Barbagiac 24/3/

    sono lieta di sapere che almeno l’antifascismo ci accomuna, è già qualcosa!
    🙂 appena avrò ricevuto un numero considerevole di risposte, manderò un comunicato stampa ma direi di farlo a nome dei gas che avranno risposto Milla 24/3

    il Gaschianti esprime solidarietà alla comunità delle Piagge per gli avvenimenti della notte di giovedi scorso – alcuni di noi parteciperanno all’iniziativa promossa dall’ associazione Tatawelo , sabato prossimo al mercatino che si tiene presso il Centro Sociale Il Pozzo, via Lombardia 1/p ciao Laura Bennici 24/3

    Il fatto delle Piagge è sintomo di quanto il diverso faccia PAURA.
    CIO’ NON PUO’ CHE ALIMENTARE LA VOLONTA’ DI CONTINUARE LE NOSTRE
    STRADE LUNGO L’UTOPIA DI UN MONDO PIU’ UMANO,
    Graziano Brum Brum a tutto gas

    Vogliamo anche noi esprimere vicinanza e piena solidarietà alla Comunità di base delle Piagge per quanto accaduto. Il gruppo d’acquisto solidale Gassolotto

    a nome del gas Piagge volevo ringraziare tutti della solidarietà,
    per chi fosse interessato stasera alle 19 ci incontreremo presso il Centro Sociale con tutti coloro che hanno espresso il desiderio di “fare qualcosa” per decidere insieme quali sono le forme migliori di risposta a eventi come questi.
    grazie ancora, Francesca – Gas Piagge

    Il gas Todomundo esprime solidarietà alla Comunità delle Piagge in relazione ai gravi avvenimenti dell’altra notte, Clara

    Il Gas Montagnana esprime la propria piena solidarietà agli/lle amici della Comunità delle Piagge per i gravissimi avvenimenti di giovedì scorso. Mariella Gas Montagnana

    anche BIO C’E’ Conferma la propria adesione ad eventuali iniziative a
    nome dei gas della zona riguardo all’aggressione alle Piagge. 25/3 Massimo Liverani

    Anche il GAS dei Gastronomi aderisce alle iniziative di solidarietà
    con la comunità delle Piagge. Faremo il possibile per essere presenti anche all’incontro alle 19. Fabrizio Vitale 25/3

    Anche i Gasolani di Fiesole si uniscono compatti ed esprimono solidarietà alla Comunità delle Piagge.
    Giro un bel commento del Gasolano Iacopo:
    “A Firenze tira da un po’ di tempo una brutta aria. L’episodio delle Piagge ne è testimone, ma non è il solo, infatti pare che chi vuole manifestare, ma peggio vivere in maniera non troppo conforme ad una concezione supposta maggioritaria delle regole, in comune direbbero del “decoro urbano”, non debba avere spazio.
    Mi è capitato diverse volte di incrociare la comunità delle Piagge per motivi vari, prevalentemente di lavoro, a volte di riciclaggio di roba di casa mia. Sono francamente
    persone insopportabili che non si adeguano al pensiero dominante, che non accettano modelli di consumo prestabiliti, che raccattano rifiuti li trasformano e rivendono, che discutono su tutto apertamente. Insomma politicamente molto scorretti.
    Scusate la tirata un po’ lunga solo per dire che concordo pienamente con ogni forma di solidarietà” Ciao, Franco 25/3

    Anche Spirito di GAS è con le Piagge. Massima solidarietà. Luciano Coluccia 25/3

    Anche l’associazione Equobaleno e il gas esprimono la loro solidarietà alla Comunità delle Piagge, alla Bottega Equoazione e ad Alessandro Santoro. Simona Lenzi 25/3

    Anche il Montugas si unisce. Alberta Bidini 25/3

    Anche al gastella abbiamo parlato della preoccupante aggressione al centro sociale delle piazze. Non sappiamo far altro che unirci al coro delle e-mail, aspettando occasioni propizie per dimostrare fattivamente la nostra solidarietà Nicola per il Gastella 26/3

    I Gastronauti si uniscono agli altri gas nell’esprimere la loro solidarietà alla comunità delle Piagge per i gravi fatti di giovedì scorso. Sicuramente presenti sabato al mercatino. Gloria Guasti 26/3

    Anche il Molino a GAS esprime profonda Solidarietà alla Comunità delle Piagge, al Gas e alla Bottega colpiti da questo vile atto di vandalismo. Non sappiamo se riusciremo ad organizzarci per essere con voi sabato, ma avete il nostro pieno appoggio. Riccardo 26/3

    Anche il gas Settignano esprime massima solidarietà alla comunità delle Piagge per l’attacco fascista subito 26/3

    Anche Terra Nuova Edizioni, per solidarietà con la Comunità delle Piagge sarà presente al mercato di sabato con i libri, il ricavato della vendita (e i libri che restano) andranno alla Comunità. Ciao Maria 26/3

    Ciao, sono Luisa e scrivo a nome del GAS di Strada In Chianti. Anche noi ci uniamo allo sdegno per ciò che è successo ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà e il nostro affetto agli amici della comunità delle Piagge Luisa 27/3

    Nei momenti di maggior difficoltà una voce amica riempie il cuore.
    Anche il GAS di San Polo in Chianti e il GAOS di Incisa esprimono la loro solidarietà alla comunità delle Piagge per l’aggressione subita. Ciao Sabrina 26/3

    La Comunità delle Piagge ha la mia Solidarietà
    Marco del gas di Fucecchio 28/3

    Il Gas Prato Nord è vicino agli amici delle Piagge e a tutti quelli si oppongono attivamente a questi atti.
    Alessandro del Gas Prato Nord

    I’Gasse di Prato esprime piena solidarietà alle Piagge per l’aggressione subita ed è pronto a partecipare a tutte le iniziative a sostegno della Comunità per rafforzare la convinzione di noi tutti di poter opporre con la partecipazione attiva una resistenza contro chi è capace di tali atti.
    I’Gasse – Prato

    Reply
  7. Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos K100F

    Venerdi 24 APRILE 2009
    ore 21:30 al Cantiere Sociale Camilo Cienfuegos K100F Via Chiella 4 Campi Bisenzio,

    presentazione del libro “CUORI ROSSI” con la presenza dell’autore C.Armati.

    “La storia, le lotte e i sogni di chi ha pagato con la vita il prezzo delle proprie idee. Dagli eccidi di contadini e operai nel dopoguerra all’esecuzione di Valerio Verbano e Peppino Impastato, dai caduti del ‘77 alla morte di Carlo Giuliani.”

    Reply
  8. GAS Frediano

    Iniziativa per VENERDÌ 10 APRILE
    In solidarietà alla comunità delle piagge e per ribadire con forza le fondamenta antifasciste su cui poggia la nostra Repubblica, il Gas Frediano organizza la proiezione gratuita del film “ROMA CITTÀ APERTA” .

    DOVE: Venerdì 10 aprile ora 21:15 presso la sede dei Verdi, via Pisana 82/R.
    INFO: elegias( at )infinito.it

    Reply
  9. Emanuele Garofalo

    Iniziativa dal titolo “La vera emergenza italiana: il razzismo?” mercoledì 22 aprile alle ore 21,00 presso la Casa del popolo di Vingone in via Roma 166 a Scandicci. Vi partecipano: Laura Grazzini ARCI Firenze, don Alessandro Santoro della comunità delle Piagge, Geni Adam della associazione interculturale Nosotras, Camilla Bencini del COSPE.

    Organizzano ANPI Scandicci e Associazione Casa del popolo Vingone

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *