23 settembre 2018

Fauna selvatica, SOS del Centro Recupero Rapaci del Mugello: "Non ce la facciamo più"

image_pdfimage_print

Riceviamo e pubblichiamo un’accorata lettera da parte del che da anni svolge un importante e silenzioso lavoro di salvaguardia della fauna selvatica e non solo. Al Centro della Lipu, che si trova nel comune di Vicchio, si prendono cura dei volatili e di altri animali feriti da bracconieri oppure vittime di incidenti, puntando al loro recupero e reinserimento nella natura. Ma il Centro è stato punto di riferimento per chiunque trovasse un uccello in difficoltà, magari caduto dal nido: fosse anche una rondine, un merlo o un altro uccello comune, i volontari del Centro erano sempre disponibili a dare suggerimenti e consigli, o a raccogliere l’animale per poterlo curare adeguatamente.
Purtroppo, come lamentato da anni, le istituzioni responsabili – provincia di Firenze e comuni – non hanno mai sostenuto abbastanza il Centro, che ha potuto andare avanti soltanto grazie alle donazioni e al lavoro gratuito dei volontari.
Oggi la situazione da critica è divenuta insostenibile, e il Centro si trova costretto a dire stop.
Ricordiamo che questo è l’unico centro di recupero fauna selvatica nell’area fiorentina, dopo che quello di Galceti è stato chiuso per le vicende giudiziarie che lo hanno travolto.
Di seguito l’appello del CRR.

—————–

Cari amici,
vi dobbiamo comunicare una situazione di grave emergenza: il Centro Recupero Rapaci LIPU Mugello a causa dell’enorme richiesta di soccorso ai nidiacei e alla fauna selvatica, con le risorse a disposizione, si vede costretto suo malgrado, per garantire lo svolgimento delle attività ordinarie del centro e la sopravvivenza degli animali ricoverati a sospendere il servizio di risposta telefonica,e a fermare i ricoveri degli animali.
Questo periodo di massima affluenza e richieste d’aiuto, come sempre ci mette in difficoltà, ma quest’anno siamo ad un punto non più sostenibile, circa 20 ricoveri e contatti telefonici fra le 50-70 al giorno. Purtroppo le forze e i contributi diminuiscono di anno in anno e giorno dopo giorno, mentre la mole di lavoro aumenta esponenzialmente denotata anche da una positiva sensibilità delle persone.Il Centro non riceve contributi tali da permettere di organizzare il lavoro in maniera continuativa, con persone addette al recupero e alla cura della fauna selvatica, quotidianamente presenti, come sarebbe necessario per far fronte alle numerose richieste che provengono da tutta la provincia di Firenze. Il lavoro viene svolto unicamente da volontari.
Voi, che ci seguite con affetto e sostegno, sapete quanto questa decisione ci costi fatica, quanto sia difficile dire di no di fronte a un piccolo che ha bisogno di cure, a un uccello ferito che vorremmo salvare.
Per senso di responsabilità, ricordiamo che la detenzione di fauna selvatica da parte dei privati è illegale e che il “fai da te” è da escludere .
Per aiutarci a superare questo brutto momento, scrivete a chi ci può dare la forza di andare avanti: qui trovate un esempio di ciò che potete chiedere, se scriverete quello che sentite personalmente sarà ancora meglio, vi allego la lettera impostata e indirizzi email o fax, quando possibile inoltratela anche a noi per conoscenza (così non potranno dire non abbiamo ricevuto nulla).
Per ora l’unico contatto rimane l’email, cercheremo nel possibile di dare indicazioni per poter aiutare ogni richiesta d’aiuto, ma siamo con le mani legate, vi invitiamo anche a segnalare a Polizia provinciale (0552760901) o Corpo Forestale dello Stato (1515) situazioni sospette o anomale sulla gestione dei nostri amici pennuti.
Siamo amareggiate sapendo che ogni giorno che passa nel silenzio e nell’indifferenza più totale da parte delle pubbliche amministrazioni, piccoli volatili bisognosi di cure muoiono o sopravvivono a stento nelle mani impotenti dei soccorritori o purtroppo, non avendo più punti di riferimento consegnati in mani incompetenti e non autorizzate.
Chi volesse protestare verbalmente, contatti l’ufficio caccia della provincia 055055 o, per il comune, ufficio diritti animali.

Vi ringrazio per il vostro sostegno e la fiducia riposta nel nostro operato

Saluti

Paola Beati

C.R. Rapaci Vicchio di Mugello(FI)
Via Ponte a Vicchio,48
CRRLIPUMUGELLO@gmail.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *