Energia pulita dalla centrale a osmosi. Il prototipo in Norvegia

image_pdfimage_print

La prima centrale elettrica a osmosi è entrata in funzione su un fiordo a circa 60 chilometri a sud di Oslo, è stata creata dalla Statkraft e finanziata dallo stato norvegese.

Al momento è il primo prototipo al mondo e produce una quantità di energia davvero irrisoria – 4 kW – ma la società che l’ha realizzata conta di migliorarne entro pochi anni l’efficienza e trasformarla in un’alternativa interessante anche dal punto di vista commerciale entro il 2015.

Per funzionare usa acqua dolce e acqua salata, immerse in due serbatoi separati da una membrana semipermeabile: l’acqua dolce la attraversa, aumentando la pressione dal lato dell’acqua salata e permettendo così di far girare una turbina e produrre elettricità.

L’efficienza del prototipo è piuttosto bassa – circa 1 W per metro quadro – ma il prossimo obiettivo prevede di arrivare a 5 W per metro quadro, riducendo i costi e rendendoli paragonabili a quelli delle altre fonti rinnovabili.

Le centrali a osmosi possono essere costruite dovunque un fiume si getti nel mare; il potenziale energetico europeo di questa tecnologia è stimato intorno ai 180 TW, mentre la produzione globale – secondo le stime di Statkraft – potrebbe arrivare ai 1.600 – 1.700 TW (circa la metà della richiesta energetica europea).

[Fonte: Zeus News http://www.zeusnews.com/]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *