13 dicembre 2018

Educazione tra pari

image_pdfimage_print

Il 21 e 22 ottobre presso il centro studi CISL di Firenze si svolgerà un laboratorio di Peer Education (Educazione tra pari) che avrà come obiettivo quello di contribuire a prevenire i fenomeni di discriminazione e razzismo nei luoghi di lavoro. Il laboratorio intende, infatti, fornire a tutti i lavoratori interessati gli strumenti per prevenire e contrastare questi fenomeni. E’ rivolto a lavoratori immigrati e italiani e sarà centrato sulle tecniche di comunicazione e di relazione interculturale, ma anche sull’organizzazione del lavoro in un contesto multietnico.
Il laboratorio ha l’ambizione di produrre un modello di Peer Education nei luoghi di lavoro, dopo l’utilizzo di questo approccio in ambiti sociali come quello giovanile o delle dipendenze e della prostituzione. L’educazione fra pari indentifica una strategia educativa volta ad attivare un processo spontaneo di passaggio di conoscenze , di emozioni e di esperienze da parte di alcuni membri di un gruppo ad altri membri del gruppo di cui fanno parte: esempio informazioni sulle sostanze come droga e alcool all’interno un gruppo di adolescenti.
La progettazione, programmazione e gestione del laboratorio di Peer Education è del CNCA insieme al Cenasca del sindacato CISL.
La programmazione del laboratorio è stata elaborata dalle Cooperative Il Pozzo e Cat di Firenze e Macramè di Campi Bisenzio. Hanno aiutato questo gruppo operativo altri gruppi del CNCA Toscana come Il Progetto Arcobaleno di Firenze, l’Associazione Insieme ed Il Progetto Accoglienza di Borgo san Lorenzo. Le iscrizioni al laboratorio sono aperte fino al 10 ottobre .
Per maggiori informazioni potete contattare Maurizio Sarcoli all’indirizzo e-mail sarcolimaurizio@virgilio.it , ma anche visionare i materiali del progetto nel sito internet http://www.equalpaneedenti.it
Il laboratorio è, infatti, inserito nel progetto EQUAL “Pane Denti, possibilità e strumenti” il cui capofila è Conform srl. L’iniziativa comprende altre azioni, svolte da partners come il CNA Impresa sensibile, Lab Italia e la cooperativa Stellaria: un laboratorio analogo a quello sopra descritto, ma rivolto agli imprenditori sul Diversity Management, una mostra itinerante su emigrazione italiana ed immigrazione in Italia, seminari di sensibilizzazione rivolti ai professionisti della comunicazione. L’ultima nata del progetto è la rete E.X.T.R.A. creata e coordinata da Conform per favorire i contatti in un network multidisciplinare quale quello costruito dai partners durante il progetto. Chiunque volesse iscriversi alla rete dovrà semplicemente collegarsi al sito www.reteextra.org e riempire la scheda di iscrizione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *