Ecco, questi siamo noi

image_pdfimage_print

Durante le riunioni organizzative sono tutti d’accordo: “È importante partire con la marcia”, una marcia per le strade del centro con musica e altre espressioni culturali del popolo rom.
Questa manifestazione darà il via ad una serie di iniziative – mostre fotografiche, proiezione di film e documentari – con cui, a partire da Febbraio, si vuole richiamare l’attenzione della città sulla situazione dei rom a Firenze, in vista della ricorrenza dell’8 Aprile, Giornata Internazionale del Popolo Rom, in cui si celebra la partenza dall’India avvenuta 1000 anni fa.
Lo scopo principale delle iniziative in programma è quello di valorizzare la cultura rom, evidenziando i contributi positivi dati nella storia dalla sua tradizione ma anche dalla capacità di rinnovarsi adattandosi ai nuovi contesti. Quasi sempre dei rom si sente parlare e si parla solo in negativo, secondo stereotipi e pregiudizi, ma non si dice mai, ad esempio, che questo popolo senza patria ha convissuto sempre in pace con gli altri popoli.
Insieme alle manifestazioni culturali, i rom si sono impegnati a presentare uno o più documenti che esprimano il loro punto di vista sulla situazione dei campi e che propongano strategie per risolvere la condizione abitativa e sociale, evidenziando la necessità di essere ascoltati in prima persona rispetto alle decisioni che li riguardano.
I documenti saranno distribuiti durante le manifestazioni e discussi in una tavola rotonda. A partire da questo, i rom vogliono avviare un dialogo con le realtà istituzionali (Quartieri, Comune, Provincia e Regione) e i partiti politici del territorio, per definire alcuni punti su cui far impegnare chi governa la città in vista delle prossime elezioni amministrative in cui anche loro potranno votare per i consigli di quartiere.
Per fare memoria verrà distribuito un dossier sui 15 anni di campi ‘nomadi’ a Firenze, con le luci e le ombre della gestione delle amministrazioni.
Le iniziative saranno organizzate e coordinate dall’associazione “Amalipè romano” (amicizia rom) insieme alle realtà fiorentine vicine al popolo rom: ADM, Fuori Binario, Arci, Il Muretto, Casa dei Diritti Sociali e chiunque voglia aderire e fattivamente contribuire.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *