Flop Domenici, non se lo fila più nessuno

image_pdfimage_print

Debutto con fiasco, per il candidato Pd alle europee Leonardo Domenici. L´avvio ufficiale della campagna elettorale a Firenze, lunedì sera alla sede dell´Arci in piazza de´ Ciompi, è stata rinviato per mancanza di pubblico. Alle 21.45 nella saletta si contava solo una quindicina di persone. Tra questi il segretario cittadino Giacomo Billi, il presidente del Quartiere 1 Stefano Marmugi, l´assessore Daniela Lastri e i collaboratori del sindaco uscente che, per telefono, lo hanno raggiunto a casa consigliando uno slittamento dell´iniziativa. «Ma si può organizzare un´uscita così, solo con qualche messaggio di posta elettronica?», ha sbottato un collaboratore di Domenici facendo notare l´assenza sui muri della città di ogni manifesto per pubblicizzare la serata. Un compito, che secondo lo staff del sindaco, avrebbe dovuto invece essere cura del Pd fiorentino. In veste di candidato europeo, Domenici sarà stamattina a Prato, assieme al segretario nazionale Dario Franceschini.

[Fonte Repubblica]

0 Comments

  1. roberto

    Il povero candidato europeo del PD Domenici ha quello che si è meritato e cioè che nessun se lo è più.cac….Sarà colpa del Matulli che aveva già fatto male al comune di Marradi oltre che a noi.
    D’altra parte ora sono tutti presi a stendere gli osceni manifesti primaverili del nuovo cavallo da corsa.
    Lui che aprendo la finestra al mattino respira e si propone di far respirare a pieni polmoni anche alla propria famiglia (tanto è pura), l’aria ricadente dai camini dei termoimpestatori previsti dal piano provinciale e regionale.
    Sarà perchè possedendo il dono dell’ubiquità, (è capace infatti di apparire contemporaneamente in diversi luoghi (siano essi musei, teatri, palazzi comunali, studi televisivi), forse può chiudendo un attimo il naso prendere aria dove c’è meno pericolo.
    Somiglia molto costui a quello con la testa da calcio balilla (oppure da burattino di legno), che ha inaugurato il passante di Mestre in un momento casuale, non sospetto, come al solito.
    Infatti si vanta di essere capace di far in modo che i lavori in città, (una volta che la città sarà sua), si svolgeranno n modo ordinato e termineranno come quelli della FI-PI-LI.
    Quelli, secondo Lui e solo secondo Lui, sono andati in porto senza rompimenti di coglioni per nessuno, e nei tempi previsti, anzi, son finiti in anticipo.
    Per quanto riguarda gli esseri umani (i cittadini della Piana), essi sono purtroppo soggetti ai pericoli delle varie pandemie, essendo lontani discendenti di popolazioni provenienti dall’antica città di Troia , che notoriamente era di bocca buona e gli andavano bene tutti, bastava guadagnare profumatamente!
    Si può comunque pensare di investire i proventi derivanti dalla mancata esportazione dei rifiuti, tramite la loro bruciatura, in dispositivi di mitigazione del puzzo individuali oppure in studi più approfonditi, quali programmi di ricerca, magari cofinanziati, regione-provincia-comune-cnr-enea-ikea-italcementi-arpat e chi vuole entrare ben venga, basta che porti qualcosa e non si porti via nulla, tanto a questo punto , chi se ne frega, basta diventare sindaco, cambiare lo staff di Palazzo Vecchio con gente nuova e non dover tornare a fare il lavoro di prima, che in ogni caso è sempre lì a disposizione, se dovesse andar male.
    Ma come fa ad andargli male?

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *