Dopo Siena Acea conquista anche il servizio idrico pisano

image_pdfimage_print

Acea Spa conquista anche Pisa. Dopo essersi aggiudicata la gestione dell’acquedotto senese del Fiora per 19 milioni di euro, la società romana ha continuato la sua corsa. In cordata con Ondeo (gruppo Suez), gruppo Caltagirone e Monte dei Paschi di Siena, gli stessi partner industriali e finanziari dell’avventura senese, ha presentato l’offerta vincolante per il 45% di Acque Spa di Pisa, ed ha vinto. La notizia è stata data dal consiglio di amministrazione della società gestrice del servizio idrico integrato pisano. L’offerta economica complessiva ha avuto un margine molto basso rispetto alla precedente, toccando quasi i 19 milioni e 200 mila di euro, di cui 5 per la sottoscrizione del 45% del capitale sociale, ed altri 14 per il sovrapprezzo delle azioni. La concessione vinta dalla cordata Ondeo (gruppo Suez), guidata da Acea, rappresenta un giro d’affari di 1,2 miliardi di euro su base ventennale.Alla gara avevano partecipato anche gli inglesi di SeverTrent, insieme ad Omnia partecipazioni di Roberto Colaninno, Enerstat e Armini. Il bando affidava l’80% del punteggio all’offerta economica, e solo il 20% al piano industriale. Considerando che la cifra proposta dal raggruppamento della utility romana era al di sopra di un paio di milioni rispetto a quella proveniente dalla cordata guidata da Colaninno, non sorprende molto l’esito della gara. Per Acque Spa, la conclusione positiva della gara reca nuove risorse economiche, necessarie per realizzare la mole di investimenti prevista nel piano di ambito. Inoltre, apporta nuove risorse tecniche che consentiranno di migliorare l’efficienza e la qualità dei servizi. La società ha sottolineato come il 55% del capitale e le soluzioni individuate per la governance, mantengano alla parte pubblica un solido potere di indirizzo e di controllo in merito alle strategie aziendali ed alle scelte gestionali riguardanti “un bene comune essenziale come l’acqua.
Di questo è convinta anche Publiacqua, la società gestrice del servizio idrico fiorentino, su cui adesso è puntata l’attenzione generale. La gara infatti è ancora in corso: le offerte verranno presentate sicuramente entro metà marzo. Staremo a vedere se dalle parole passeranno entrambe ai fatti in maniera coerente.
Per dovere di cronaca, va detto che Acea Spa è tra le società che partecipano alla gara per la privatizzazione dell’acquedotto fiorentino…ma guarda guarda..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *