24 settembre 2018

Disabili: "La stazione Santa Maria Novella è inaccessibile"

image_pdfimage_print

Le associazioni dei disabili lamentano gravi difficoltà per arrivare ai binari. “Manca l’operatore in grado di avviare il montante scale. Il comune intervenga”

FIRENZE – Prendere un treno può diventare un’epopea. Accade puntualmente a Firenze, dove i disabili lamentano gravi difficoltà ad accedere ai binari della stazione Santa Maria Novella, la più centrale della città. “In realtà la stazione di Firenze sarebbe accessibile perché dotata di avanzate tecnologie – spiega Michele Cirrincione, portavoce delle associazioni di disabilità fiorentine – Il problema è che per avviare questi strumenti è necessaria la presenza di un operatore che però, al momento della chiamata attraverso l’apposito apparecchio posto fuori della stazione, non arriva quasi mai”. E così, spiega Cirrincione, “è capitato in più di una circostanza che i disabili spostati impossibilitati ad accedere ai binari”.

Le associazioni dei disabili lanciano pertanto un accorato appello all’amministrazione comunale affinché risolva un problema apparentemente semplice, ma che spesso concorre a creare gravi disagi a chi non riesce ad arrivare ai binari in autonomia. “Il problema – tiene a precisare Cirrincione – non sussiste per i disabili che arrivano in auto, perché dal sottosuolo del parcheggio c’è un ascensore perfettamente funzionante. Le difficoltà ci sono solo per quei disabili che non arrivano in auto e intendono accedere alla stazione dall’entrata posta su via Alamanni”. Ma il problema non riguarda soltanto l’accesso ai binari. Tutta l’area intorno alla stazione, a partire dalla galleria commerciale, secondo i disabili “meriterebbe una ristrutturazione per consentire una piena accessibilità”.

Fonte Redattore Sociale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *