11 dicembre 2018

Da bere per tutti

image_pdfimage_print
una sorta di Tribunale Internazionale, con poteri di inchiesta e di sanzione verso quei governi che non garantiscono l’accesso all’acqua potabile ai loro cittadini.”
Al Forum parteciperanno oltre mille delegati, provenienti da oltre 50 Paesi del mondo, impegnati in seminari e conferenze. Tra i protagonisti più noti del Forum Mario Soares, presidente del Contratto mondiale dell’acqua, l’economista indiana Vandana Shiva, l’ecologista tedesco Wolfgang Sachs, il missionario comboniano Alex Zanotelli, il fondatore di Le Monde Diplomatique Ignazio Ramonet e Danielle Mitterand.
Obiettivo del Forum fare il punto sul dibattito politico, civile, culturale, sociale ed economico, sui contenuti, sulle scelte politiche e sulle innovazioni da realizzare a livello mondiale nel settore dell’acqua e dei servizi idrici. Alla ricerca di soluzioni alternative possibili il Forum elaborerà e proporrà una serie di azioni, sul piano legislativo, politico-istituzionale, economico-finanziario, sociale e culturale, da realizzare sia a livello internazionale che locale, al fine di assicurare il diritto all’Acqua per tutti. Saranno promosse Campagne specifiche a sostegno degli obiettivi del Diritto all’Acqua per tutti e del riconoscimento dell’Acqua come Bene comune in un dialogo e confronto con le comunità locali e le istituzioni internazionali.
Su questo tema Petrella ricorda che “al prossimo vertice Wto di Cancun l’acqua e i tutti i servizi idrici corrono il forte rischio di essere privatizzati. L’acqua è un diritto imprescindibile dell’Umanità che non può essere mercificato. Il Forum Mondiale Alternativo eserciterà per questo una forte pressione sull’Unione Europea affinchè tenga fuori dagli accordi del WTO di Cancun l’acqua e l’accesso ai servizi idrici”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *