CSA, sgomberato ma non cancellato

image_pdfimage_print

Dopo più di 15 anni di autogestione, ex fabbrica di frigoriferi in via Bardazzi a Novoli. Gli anni trascorsi nella nuova sede hanno visto crescere l’esperienza del CSA fino a farlo diventare uno spazio di servizio per tutte le esperienze alternative al mercato e alle istituzioni. Al suo interno esistevano laboratori di fotografia, di teatro-danza, una palestra popolare, una biblioteca, una mensa, la sala cinema, la sala concerti, la Camera del Lavoro Sociale. Ha ospitato spettacoli, mostre e concerti, sempre gratuiti, ma anche moltissimi incontri e dibattiti su questioni cittadine, nazionali e internazionali. Inoltre in una parte dell’edificio vivevano due nuclei familiari.
Il CSA naturalmente non si è arreso ma ha subito occupato un altro spazio, in zona Peretola. Si tratta di un parcheggio costruito per il Giubileo del 2000 e quasi mai usato in sei anni, ignoto agli abitanti della zona malgrado il recente tentativo di promuoverlo a scambiatore, con tanto di navette, per il Festival del Fitness. Il parcheggio, costato 21,7 miliardi di lire, è poi rientrato nel project financing di Firenze Mobilità. Non essendo mai stata costruita dal Comune la passerella di collegamento con l’aeroporto, il Comune adesso deve pagare a Firenze Mobilità la somma di 44.200 euro per mancati incassi di gestione del parcheggio…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *