Contro gli inceneritori il 22 maggio in piazza a Montale

image_pdfimage_print
RIFIUTI: IL 22/5 COMITATI IN PIAZZA CONTRO INCENERITORI
Manifestazione regionale a Montale (Pistoia), sabato 22 maggio, contro l’incenerimento dei rifiuti e per la chiusura degli inceneritori esistenti. La organizzano il Coordinamento toscano rifiuti zero e il Coordinamento dei comitati della Piana Firenze, Prato, Pistoia. “Gli inceneritori – hanno spiegato stamane i rappresentanti dei comitati Roberto Menichetti, Adriana Pagliai e Rossano Ercolini – devastano la salute e l’ambiente. Per esempio, è gravissima e sottaciuta dalle autorità la situazione sanitaria, ambientale ed economica dell’inceneritore del Cis di Montale: dalle analisi fatte dal Comitato contro l’inceneritore è stata dimostrata la corrispondenza tra le molecole dioxin-like trovate nel latte materno e quelle emesse dall’impianto. Per questo Montale è diventato un luogo simbolo dal quale, anche con questa manifestazione, noi chiediamo l’abbandono dell’intero ciclo costoso e nocivo dell’incenerimento: dagli inceneritori per rifiuti industriali ed urbani agli impianti per la produzione del Cdr”. Con la manifestazione del 22 maggio (ore 15 con partenza da piazza Gramsci ad Agliana), i comitati intendono aprire un nuovo ciclo di mobilitazioni sulla base della piattaforma di proposte alternative alla combustione e all’incenerimento che si riassumono in un modello ciclico che rispetti l’ambiente, la biodiversità e la salute delle persone: riduzione, riparazione, riutilizzo; compostaggio e riciclaggio complessivi; ricerca. “Un ciclo virtuoso – sottolineano i comitati – che porta reddito e occupazione non precaria e ‘pulita’, al contrario dell’incenerimento”. Nel mirino dei comitati, in particolare, “il programma della giunta regionale Rossi che – si legge nel volantino di mobilitazione – estende lo stress territoriale con nuovi cicli produttivi sporchi a precarietà crescente, nuove pesanti infrastrutture, con una politica sanitaria basata unicamente sulla cura e non sulla prevenzione primaria”.

Fonte Controradio

Manifestazione regionale a Montale (Pistoia), sabato 22 maggio, contro l’incenerimento dei rifiuti e per la chiusura degli inceneritori esistenti. La organizzano il Coordinamento toscano rifiuti zero e il Coordinamento dei comitati della Piana Firenze, Prato, Pistoia. “Gli inceneritori – hanno spiegato stamane i rappresentanti dei comitati Roberto Menichetti, Adriana Pagliai e Rossano Ercolini – devastano la salute e l’ambiente. Per esempio, è gravissima e sottaciuta dalle autorità la situazione sanitaria, ambientale ed economica dell’inceneritore del Cis di Montale: dalle analisi fatte dal Comitato contro l’inceneritore è stata dimostrata la corrispondenza tra le molecole dioxin-like trovate nel latte materno e quelle emesse dall’impianto. Per questo Montale è diventato un luogo simbolo dal quale, anche con questa manifestazione, noi chiediamo l’abbandono dell’intero ciclo costoso e nocivo dell’incenerimento: dagli inceneritori per rifiuti industriali ed urbani agli impianti per la produzione del Cdr”. Con la manifestazione del 22 maggio (ore 15 con partenza da piazza Gramsci ad Agliana), i comitati intendono aprire un nuovo ciclo di mobilitazioni sulla base della piattaforma di proposte alternative alla combustione e all’incenerimento che si riassumono in un modello ciclico che rispetti l’ambiente, la biodiversità e la salute delle persone: riduzione, riparazione, riutilizzo; compostaggio e riciclaggio complessivi; ricerca. “Un ciclo virtuoso – sottolineano i comitati – che porta reddito e occupazione non precaria e ‘pulita’, al contrario dell’incenerimento”. Nel mirino dei comitati, in particolare, “il programma della giunta regionale Rossi che – si legge nel volantino di mobilitazione – estende lo stress territoriale con nuovi cicli produttivi sporchi a precarietà crescente, nuove pesanti infrastrutture, con una politica sanitaria basata unicamente sulla cura e non sulla prevenzione primaria”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *