24 settembre 2018

"Carta d’aria. Racconti e lettere dal carcere", sabato alle Piagge

image_pdfimage_print

parteciperanno Salvatore Tassinari, Beniamino Deidda, Sandro Margara e Claudio Pedron.

“Parlare di carcere per me equivale proprio a parlare di quanto abbiamo di inosservato sotto gli occhi. Come un simbolo di quello che ci marcisce dentro e che non sentiamo. Il carcere non è affatto detto che debba continuare ad esistere, che debba essere quello che è. Se lo capissimo un po’ meglio forse potremmo decidere di buttarlo giù”. E’ anche da questa considerazione, nel momento in cui il dibattito pubblico sul carcere è al centro della strumentalizzazione politica, che Silvia Vaiani, ventinove anni, laureata in storia e filosofia, da anni in dialogo con chi nel carcere ci vive, ha deciso di pubblicare per i tipi di Edizioni Piagge “Carta d’aria. Racconti e lettere dal carcere” che sarà presentato sabato 12 ottobre alle 17.00 presso il Centro Sociale “Il Pozzo” in via Lombardia 1p a Firenze.

La Comunità di Base delle Piagge, in occasione della presentazione del libro “Carta d’aria” edito dalla casa editrice nata dai suoi volontari, ha organizzato un pomeriggio ricco di contributi sulla realtà del carcere e di testimonianze su esperienze di volontariato nella Casa Circondariale di Sollicciano. Un’occasione straordinaria per riflettere insieme sul dramma della condizione carceraria oggi. Il programma prevede un primo incontro alle ore 17 con Salvatore Tassinari, volontario in carcere, ex professore di liceo e presidente dell’Associazione Pantagruel. Alle 18 la presentazione vera e propria con l’autrice Silvia Vaiani e Beniamino Deidda, ex Procuratore generale della Repubblica e attuale direttore della Scuola della Magistratura, Sandro Margara, ex difensore dei diritti dei carcerati per la Regione Toscana, Claudio Pedron, insegnante, e Salvatore Tassinari.

Le Edizioni Piagge nascono dall’esigenza della Comunità delle Piagge, un po’ folle e molto ambiziosa, di raccontarsi e dunque di raccontare la vita e le vite di una come mille altre periferie. Interamente gestita da volontari, Edizioni Piagge è animata dal desiderio di raccogliere e raccontare su pagina scritta le storie di donne e uomini incontrati ai margini della città. Storie spesso segnate da sofferenze e fatiche, ma anche da voglia di riscatto e speranza. E il proposito della casa editrice, indipendente e al tempo stesso schierata, militante, consiste proprio nel raccontare nuove opportunità di vita sociale, e dimostrare come queste siano possibili. E sempre più necessarie.

Per approfondire il catalogo di Edizioni Piagge visitate il sito www.edizionipiagge.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *