Bike-sharing, partenza in salita

image_pdfimage_print

Prenderà il via con un anno di ritardo (autunno 2009 anziché 2008) il Bike-sharing fiorentino “per evitare che il servizio vada in mano alle multinazionali che vendono selvaggiamente pubblicità”, spiega l’Assessore all’Ambiente Claudio Del Lungo. Eppure saranno proprio gli sponsor a finanziare la gran parte del progetto: 200 spazi pubblicitari integrano i 300.000 euro di investimento del Comune (per un progetto analogo Barcellona investirà 9 milioni). Obiettivo: 1.500 bici installate su 3.000 stalli in 100 punti di noleggio. Sono 10.000 gli abbonati previsti, mentre saranno una ventina le persone che lavoreranno al progetto. Tanti anche i problemi: su tutti la collocazione dei punti noleggio. A Campo Marte e Santa Maria Novella per fargli posto saranno tolte parte delle rastrelliere! Paradossi fiorentini…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *