Attenti ai tunnel

image_pdfimage_print

Un cratere profondo trenta metri, operai in fuga, scavi interrotti e cassa
integrazione. è accaduto all’interno dei cantieri condotti da Baldassini,
Tognozzi e Pontello per la costruzione della terza corsia sull’A1. Un
crollo che il project manager di Autostrade, l’ingegner Alberto Baldeschi,
definisce «un evento imprevedibile ma frequente, nelle gallerie». E il
direttore del cantiere afferma che è necessario «rifare per intero il progetto
di consolidamento dello scavo» e non esclude «ulteriori saggi geologici
su tutta l’area». Ci si chiede cosa farà il Comune di Firenze per gestire
in sicurezza i lavori per il sottoattraversamento TAV – un doppio tunnel di
7 Km – considerando che un simile evento, imprevedibile ma frequente»,
farebbe crollare non una porzione di collina, ma di città.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *