Armi e ingiustizia

image_pdfimage_print

Le botteghe del commercio equo d’Italia impegnate per far conoscere l’impatto negativo che le armi hanno su un tipo di sviluppo basato sulla giustizia. è quanto promuovono Agices, Assobotteghe e Rete Disarmo portando all’interno dell’ambiente del commercio equo una riflessione sul tema degli armamenti. Un’iniziativa che ha visto organizzati incontri, distribuzione di materiali ed eventi riguardo tutto ciò che il Commercio equo e solidale intende promuovere nei paesi del Sud del mondo. “Le botteghe hanno un’importanza fondamentale nel tessere una rete di relazioni nel movimento italiano – dice Marco Bindi di Assobotteghe – ed è una strategia vincente quella di avere in ogni città un punto d’incontro, di riferimento per le organizzazioni e anche per la società civile; luoghi dove trovare materiali, conoscenza e competenze e dove condividere lo spirito e la voglia di cambiare le cose”. Ogni giorno, milioni di donne, di uomini e di bambini vivono nel terrore della violenza armata; ogni minuto, uno di loro resta ucciso.Armi e ingiustizia

Le botteghe del commercio equo d’Italia impegnate per far conoscere l’impatto negativo che le armi hanno su un tipo di sviluppo basato sulla giustizia. è quanto promuovono Agices, Assobotteghe e Rete Disarmo portando all’interno dell’ambiente del commercio equo una riflessione sul tema degli armamenti. Un’iniziativa che ha visto organizzati incontri, distribuzione di materiali ed eventi riguardo tutto ciò che il Commercio equo e solidale intende promuovere nei paesi del Sud del mondo. “Le botteghe hanno un’importanza fondamentale nel tessere una rete di relazioni nel movimento italiano – dice Marco Bindi di Assobotteghe – ed è una strategia vincente quella di avere in ogni città un punto d’incontro, di riferimento per le organizzazioni e anche per la società civile; luoghi dove trovare materiali, conoscenza e competenze e dove condividere lo spirito e la voglia di cambiare le cose”. Ogni giorno, milioni di donne, di uomini e di bambini vivono nel terrore della violenza armata; ogni minuto, uno di loro resta ucciso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *