13 novembre 2018

Ancora occupata la Facoltà di Lettere e Filosofia

image_pdfimage_print

Resta occupata la Facoltà di Lettere e Filosofia. Non è bastata la manifestazione di venerdì scorso la decisione del Governo di recuperare i fondi per gli atenei dall’aumento delle sigarette per mettere la parola fine all’occupazione.
La situazione rimane grave. “Il Governo tende ad abbuiare, ad addormentare la protesta dei rettori e quella degli studenti nelle università”, ha detto il professore Francesco Pardi, presente alla manifestazione contro i tagli previsti dalla Finanziaria. Manifestazione che ha visto la partecipazione di 4000 studenti (secondo la questura), alcuni docenti universitari ed un nutrito gruppo di dipendenti tecnici ed amministrativi dell’Università di Firenze. Tra le adesioni, anche quelle di alcuni Comuni della provincia di Firenze: c’erano infatti consiglieri ed assessori, che hanno sfilato con la fascia tricolore.
A quanto pare, la protesta è servita a poco. La Finanziaria ha mantenuto il blocco dei rinnovi contrattuali e le riduzioni di organico. Per quanto riguarda invece le risorse per università e ricerca, Tremonti ha promesso 100 milioni di euro, ricavati dall’aumento del costo delle sigarette. Chi l’avrebbe mai detto che “il fumo aiuta la ricerca”..

La somma, oltre ad essere una ‘toppa’ e non certo una soluzione definitiva, non è comunque sufficiente per sanare la condizione dell’istruzione pubblica, considerato che il taglio complessivo ammonta a600 milioni di euro. Molti Atenei, in primis quello fiorentino, subiranno ulteriori tagli che andranno ad incidere su tutti i settori. A Firenze il disavanzo di 17 milioni di euro sarà ridotto ma non azzerato. Le conseguenze saranno meno soldi per la ricerca e per le lauree specialistiche, carenze di personale, riduzione degli orari di biblioteche e segreterie e delle spese di riscaldamento. Per questo motivo gli studenti di Lettere hanno deciso di continuare l’occupazione. Questa sarà una settimana decisiva per le sorti dell’Università italiana e dell’Ateneo fiorentino. Entro martedì la Finanziaria sarà approvata dal Senato, mercoledì si riunirà il Senato Accademico di Firenze per discutere il bilancio, che dovrebbe essere approvato venerdì dal Consiglio di Amministrazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *