Alle Piagge le firme per la nuova moschea. L'invito è esteso a tutte le parrocchie fiorentine

image_pdfimage_print

Tenendo fede alle parole di Pierre Claverie, vescovo martire di Orange in Algeria: “Nessuno possiede la Verità. Ognuno la ricerca e io ho bisogno della Verità degli altri”, la Comunità delle Piagge ha scelto la prima domenica di Quaresima per rendersi disponibile come luogo di raccolta firme per consentire l’avvio del ha reso nota la Comunità di Alessandro Santoro in una nota.

“La Comunità delle Piagge all’inizio di questa Quaresima si impegna a sostenere la Comunità islamica in questo percorso – continua il testo della nota – raccogliendo le firme necessarie e chiede a tutte le comunità parrocchiali di Firenze di fare altrettanto offrendo la propria disponibilità a promuovere tra i propri fedeli questa raccolta firme. In un tempo di conflitti e di paure, spesso indotto e fomentate questa disponibilità diventerebbe un segnale di amicizia con i fratelli mussulmani e permetterebbe a Firenze di tornare ad essere una città aperta al pluralismo culturale e religioso.”

***
Le parole di Pierre Claverie, vescovo martire di Orange in Algeria, ucciso da una bomba nel 1996

“Nella mia esperienza… sono giunto alla convinzione personale che non c’è umanità se non al plurale e che quando pretendiamo (all’interno della Chiesa cattolica ne abbiamo triste esperienza nel corso della storia) di possedere la Verità o di parlare in nome dell’umanità cadiamo nel totalitarismo e nell’esclusione.
Nessuno possiede la Verità. Ognuno la ricerca.
Io sono credente, credo che c’è un Dio, ma non ho la pretesa di possederlo né attraverso Gesù, né attraverso i dogmi della mia fede.
Dio non si possiede.
Non si possiede la Verità e io ho bisogno della Verità degli altri.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *