26 settembre 2018

Alla scoperta dell'ultima tribù: la Lega Nord in piazza a Milano

image_pdfimage_print
o sono attori caratteristi? C’è sempre qualcuno con l’elmo cornuto e una lunga barba, a ribadire un’improbabile discendenza celtica. Ci sono i “guerrieri padani”, le “guardie padane”, i fan di Bossi – “quel che dice è vangelo” – e quelli di Maroni – “è una persona seria”.

La cosa più sconvolgente, però, e che per il popolo della Lega, almeno quello che scende in piazza con le bandiere e i fazzoletti verdi, non è cambiato niente da 10 anni a questa parte. Non conta niente che la Lega sia stata 8 anni al governo, a Roma, spartendosi il potere con Berlusconi, coprendo e avallando ogni sua schifezza, e non ottenendo nulla in cambio per la fantasmagorica “Padania”: né la secessione, né il federalismo, né meno tasse.

Questi ancora ci credono, in Bossi, Maroni e Calderoli, li rivoterebbero domani e nei secoli dei secoli. Sono del tutto immuni a qualsiasi ragionamento o analisi dei fatti – “e vabbè, cosa vuol dire, figa!”, “noi siamo ignoranti, siamo contro i professori”, ecc.

La Lega è una fede, un modo per stare insieme, sentirsi uniti, mangiare la polenta in compagnia?
Guardate il nuovo video di Saverio Tommasi e fatevi un’idea.

[youtube]YYDpFpylbB0[/youtube]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *