Acqua, vince il fronte per la ripubblicizzazione

image_pdfimage_print

Ieri a Palazzo Vecchio la maggioranza è andata sotto sulla delibera che consentiva il rafforzamento della multinazionale Acea nella gestione dell’acqua in Toscana. Ha perso il sindaco Domenici, che su questo passaggio aveva addirittura annunciato le dimissioni; ha perso il Partito Democratico fiorentino, che dovrà rendere conto del voto di ieri direttamente a Veltroni, patron di Acea nella veste di sindaco di Roma. Ha vinto l’acqua considerata bene comune e non una merce; ha vinto la cultura economica promossa dai movimenti per la ripubblicizzazione dell’acqua che per una volta hanno visto le loro posizioni sostenute da tutti i gruppi consiliari della sinistra (tranne due consiglieri dei Comunisti Italiani).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *