A 10 anni dal Forum Sociale Europeo i primi appuntamenti verso Firenze 10+10

image_pdfimage_print

l’evento che  si terrà dall’8 all’11 novembre 2012 alla Fortezza da Basso di Firenze (vedi sotto la descrizione).

Martedì 18 settembre, ore 21
Assemblea organizzativa
Casa del Popolo di Porta a Prato
Via delle Porte Nuove 33 – Firenze

Martedi 18 settembre, ore 18
Europa Tossica
Il libro per capire e cercare soluzioni alla crisi. Con l’autore Gianni Del Panta e Ornella De Zordo (perUnaltracittà), Giuseppe Allegri (Quinto Stato) e Andrea Baranes (Fondazione culturale responsabilità etica)
Feltrinelli – via de’ Cerretani 30r – Firenze

Giovedì 27 settembre, dalle 18 alle 23
L’insostenibile pesantezza del crescere
Re-creative days: Riciclaggio e Solidarietà presenta l’anteprima dell’ultimo spettacolo della compagnia Gogmagog
Palazzo delle Esposizioni – Empoli

Venerdì 28 settembre, ore 20
Cena di autofinanziamento
Casa del Popolo dell’Isolotto – Firenze

Sabato 6 ottobre, ore 17
Carovana per un’altra Europa
Con Bandao-orchestra di percussioni e Teatranti dei Popoli
Partenza  da Piazza S.M. Novella con arrivo in Piazza S. Spirito – Firenze

Cos’è Firenze 10+10

Tra due mesi nella nostra città si svolgerà alla Fortezza da Basso da Giovedì 8 a Domenica 11 Novembre, dopo dieci anni esatti dallo svolgimento del Forum Sociale Europeo del 2002, l’incontro europeo “Firenze 10+10/Unire le forze per un’altra Europa”.

Questo appuntamento, che non vuole essere una commemorazione di dieci anni fa, sta registrando nel percorso di partecipazione in atto numerose adesioni di soggetti organizzati, sia a livello europeo, che nazionale, che locale.

La presenza di tante realtà quali reti, movimenti, sindacati, associazioni, ONG, di varia provenienza e composizione va intesa come una ricerca di convergenze e di lavoro comune verso una forte e diffusa mobilitazione antiliberista che si ponga in alternativa all’Europa dei banchieri, alla supremazia del mercato, alle speculazioni finanziarie, al fiscal compact.

Un’Europa Sociale che si contrapponga ai ripetuti attacchi verso le condizioni di vita e di lavoro della popolazione, sottoposta ad un’enorme e progressiva sottrazione di risorse che vengono destinate a inutili grandi opere, a continui flussi di trasferimento dei propri risparmi in circuiti bancari, dove permangono forti elementi di intreccio con rendite immobiliari, con attività di riciclaggio e con il foraggiamento di imprese dedite ad un sistematico sfruttamento ed alla pratica delle delocalizzazioni.

Si vuole sostenere a tutto campo, con il più ampio concorso di forze, la difesa dei beni comuni della collettività assieme alla ferma tutela dei valori ambientali, con un processo attivo di obiettivi che vedano al centro la democrazia, assieme all’affermazione dei diritti, per una società inclusiva di tutte e di tutti, che bandisca la guerra e pratichi il disarmo come forma di uso alternativo delle risorse per finalità di pace e di superamento di ogni condizione di miseria e di emarginazione.

In questo senso si invitano le varie realtà del territorio a partecipare all’incontro del 18 settembre sull’appuntamento di novembre alla Fortezza, per contribuire, anche da Firenze, con il concorso più esteso possibile di forze, alla costruzione dell’alternativa.

Coordinamento Firenze 10+10

Segnaliamo infine che dal 14 al 16 settembre si tiene il seminario Europeo di preparazione di Firenze 10+10. Per costruire insieme il programma e le convergenze. L’incontro di svolgerà a Palazzo Reale a Milano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *