25 aprile di resistenza alla Donati

image_pdfimage_print

Erano circa 500 le persone che ieri mattina hanno manifestato a fianco degli occupanti dell’ex caserma Donati, contro l’imminente sgombero ordinato dal Sindaco di Sesto Fiorentino Gianni Gianassi. Un modo – dicono i dimostranti – per festeggiare il 25 aprile ricordando i veri valori dell’antifascismo e della resistenza: solidarietà, giustizia sociale, uguaglianza. Quei valori che – aggiungono – dimostra di non rappresentare la scelta del Sindaco Gianassi, che non fa onore alla tradizione di accoglienza e di civiltà della città di Sesto. L’ex caserma era stata occupata circa due mesi fa da 220 fra uomini donne e bambini provenienti dalla Romania, dal Marocco, dall’Eritrea e dall’Etiopia, che avevano dovuto abbandonare l’ex sanatorio Luzzi di Pratolino (anch’esso occupato). E’ la polizia stessa a confermare di essere pronta ad agire: “qualsiasi momento è buono per intervenire”. Di sicuro l’emergenza abitativa, che ormai è sempre più grave nell’area metropolitana fiorentina, non cesserà con lo sfollamento dalla Donati: “potranno mandarci via di qua – urla al microfono un manifestante in testa al corteo – ma di certo non ci cancelleranno”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *